Storia

Un po’ di Storia…

 

1985: un gruppo di persone iscritte all’A.V.I.S. sezione di Mombercelli, decide di proporre un sondaggio alla popolazione dei comuni di Mombercelli, Castelnuovo Calcea, Vinchio e Belveglio attraverso i bambini ed i ragazzi delle scuole elementari e medie da compilare con le proprie famiglie. I dati che emergono sono incoraggianti quindi si decide di far nascere “l’ambulanza a Mombercelli”. In data 23/12/1985 i soci fondatori: Amerio Pasquale, Barbero Mauro, Monteleone Maurizio, Sconfienza Samuele, Pagliarino Claudio, Bellora Ferruccio e Rosso Roberto costituiscono l’associazione “AVIS CROCE VERDE” sezione associata della Croce Verde di Nizza Monferrato.

 

1986: grazie alla raccolta fondi fatta porta a porta con l’encomiabile adesione della popolazione dei quattro comuni che frutta ben 40 milioni di lire e con il contributo della CR ASTI si acquista la prima Ambulanza, la numero 1. La nostra prima sede è in Piazza Alfieri n°18: piccola e spoglia ma la voglia dei volontari sopperisce anche alle mancanza del riscaldamento grazie ad una stufa a cherosene da accendersi al momento della presa di servizio e con il bagno sul ballatoio esterno. Finalmente il primo servizio dell’ambulanza! 27 Marzo 1986: i militi Fresia Giuseppe e Sconfienza Antonio effettano il primo servizio sanitario: la dimissione di una signora residente a Mombercelli dall’ospedale di Nizza Monferrato.

1987: il numero di servizi richiesti aumenta e con la solo ambulanza non si riesce a far fronte a tutte le richieste. La Croce Verde di Nizza Monferrato ci presta una Fiat 128 per svolgere i servizi socio assistenziali che gli abitanti della zona e l’ASL cominciano a richiedere.

 

1988: iniziano i traslochi e la sede operativa passa al numero 2 di Piazza Unione Europea. Si effettuano esercitazioni pratiche di soccorso aggiornando la preparazione dei militi.

 

1992: grazie ai continui servizi al territorio ed alle donazioni dei cittadini si provvede ad abbigliare tutti i volontari con la camicia arancione a bande rifrangenti: era la nostra unica divisa…A fine anno avviene la svolta: il distacco dalla Croce Verde di Nizza; acquistando autonomia gestionale ed amministrativa nasce al P.A. CROCE VERDE MOMBERCELLI. Nuova sede e locali più ampi: il nuovo indirizzo è Piazza Unione Europea 12. Viene allestito il nostro primo ufficio per l’amministrazione e per i volontari è a disposizione una stanza per il riposo durante i turni notturni.

 

1993: l’associazione aderisce all’ Associazone Nazionale Pubbliche ASsistenze A.N.P.AS. l’organismo che raggruppa tutte le Pubbliche Assistenze d’Italia nella sezione dell’A.N.P.AS. PIEMONTE.

 

1996: dieci anni dalla fondazione!!! Grande festa, nuova ambulanza e premiazione per i volontari che hanno finora svolto servizi per la nostra associazione. Partiti piano con 233 servizi effettuati nel 1986, dopo dieci lunghi anni, a dicembre i servizi sono 1208!!!

 

1998: nasce il 118! Per rendere idonei i volontari a prestare servizio di pronto soccorso, la Croce Verde aderisce con il servizio di Estemporanea del 118 ed i volontari attraverso corsi di primo intervento ricevono l’”ALLEGATO B”. In data 20 febbraio 1998 è svolto il primo servizio 118 dai volontari Vespa Teresa e Castino Bartolomeo con ricovero del paziente all’ospedale di Nizza Monferrato. Nasce anche il servizio civile e per ottenere tale assegnazione garantendo ai militari vitto e alloggio si affitta il bilocale al piano superiore della nostra sede che con gli opportuni lavori di adeguamento garantisce accoglienza agli assegnati.

 

2000: si continuano i corsi per il primo intervento e si procede con la formazione dei volontari con l’”ALLEGATO A”. I servizi a fine dell’anno sono 1763.

 

2001: ancora una nuova sede: ci trasferiamo al numero 8/9 di piazza Unione Europea dove è presente un ampio spazio per la sala operativa, un ufficio accogliente ed ampi locali di servizio per i militi. In forza all’associazione un solo dipendente ed i servizi sono 2242.

 

2003: il 1 Marzo diventiamo postazione fissa di 118 in H12. L’associazione diventa operativa tutti i giorni dell’anno dalle 08.00 alle 20.00 per Emergenze Sanitarie. Servono spazi più ampi e dopo lunghe ricerche e trattative, oltre ad ottenere il riconoscimento di personalità giuridica, si decide di acquistare l’immobile in strada dell’Orto 14 per farne la nostra sede definitiva. Purtroppo è giunto il momento di rottamare la gloriosa ambulanza n°1 che ormai non è più funzionale ad alcun tipo di servizio socio-assistenziale. Ci confermiamo a livello territoriale ed il nostro impegno è ripagato dal numero di servizi effettuati nell’anno: siamo a quota 2698!!

 

2004: partono i lavori di ristrutturazione della nostra “casa”! Tutti lavorano instancabilmente per rendere accoglienti i locali ma purtroppo prima del trasloco definitivo viene a mancare il Dott. Carlo Porotto che fino ad allora è stato il nostro direttore sanitario. Lascia un grande vuoto in tutta l’associazione ma soprattutto in tutta la comunità in quanto conosciuto per la sua professione e dedizione nella cura degli ammalati. Il 21 Settembre siamo finalmente nella nostra attuale Sede.

2005: nel ventennale si procede ai festeggiamenti e con l’occasione il direttivo con tutti i militi decide di dedicare la sede alla memoria del Dott. Carlo Porotto, nostro direttore sanitario per ben 18 anni

 

2007: l’associazione continua a cresce e nell’anno precedente il numero di servizi è cresciuto a 3358 ed i chilometri percorsi sono stati 201397. Nasce il corso DAE, indispensabile per ottenere l’autorizzazione all’utilizzo del defribillatore automatico che ormai diventa parte integrante della dotazione dei mezzi adibiti al Soccorso 118.

 

2009: continuamo a crescere ed a fine anno i servizi sono più di 4000: nuovi mezzi e nuovi volontari si alternano durante le giornate. Purtroppo è anche l’anno del terribile sisma in Abruzzo. I nostri volontari si organizzano immediatamente per la raccolta di beni di prima necessità e presso la nostra sede è un continuo via e vai di persone che contribuiscono alla grande raccolta. Tutto ciò che viene raccolto è inviato in Abruzzo grazie anche alla collaborazione della Croce Verde di Asti. Alcuni volontari danno la propria disponibilità a recarsi direttamente nei centri colpiti dal terremoto ed il primo gruppo di essi parte il 24 Aprile e sono dislocati presso il campo di Acquasanta allestito dal Dipartimento di Protezione Civile. I nostri volontari che hanno partecipato con cuore ed anima ai soccorsi sono: Andrea Calati, Roberto Resta, Greta Castino, Susanna Becuti, Andrea Bozzolan, Alice Gambino, Alessandro Sconfienza, Sabrina Biglia, Gianni Vullo, Marco Vercelli, Michela Maestro, Andrea Cantin, Claudio Pagliarino, Marzio Heacliff e Simone Aloi.

 

2011: per alcuni volontari è il grande anno della Compagnia della Verde: alcune ragazze e ragazzi della nostra associazione si rimettono in gioco allestendo a teatro il musical: MomberGrease! Dopo il grande successo dell’ anno precedente quando lo spettacolo è stato presentato presso il palatenda allestito presso la cantina sociale di Mombercelli è finalmente la volta di rapportarsi con il grande palcoscenico: lo show è presentato ala teatro Alfieri di Asti. I volontari reinterpretano le gesta di Danny Zucco (John Travolta) e Sandy Olson (Olivia Newton-John) ottenendo un grande successo di pubblico e critica. Gli incassi del progetto contribuiscono all’acquisto di un Fiat Doblò per i Servizi Sociali.

 

2012: Nuovo fatto funesto per l’Italia è il sisma in Emilia Romagna. Anche in questo caso la nostra associazione attraverso i volontari si è fatta trovare pronta ed in prima linea per soccorrere le persone in difficoltà. Dalla nostra sede sono quindi partiti alla volta dell’Emilia i nostro volontari: Benchea Eusebio, Forin Alice, Gagliardi Giulia, Marinilli Chiara, Pagliarino Claudio, Sorce Alessio e Torchitti Jerika.

 

2013: continua con grande sforzo di tutti i volontari l’evoluzione della nostra associazione e si continuano a cambiare automezzi ed ambulanze per essere sempre in regola con le leggi e le crescenti necessità della popolazione. Oltre alle normali attività in ambito sanitario, alcuni volontari intraprendono un nuovo progetto per dare vita ad una partita di calcio a 7 contro una squadra di detenuti della “Casa Circondariale di Quarto d’Asti”.

 

2014: continuano i lavori, continuano i servizi di emergenza 118 ed i servi socio assistenziali. Viene acquistata l’auto 2: una Fiat Panda 4×4.

 

2015: arriva in sede il Mezzo di Soccorso di Base “Bravo301” per completare la copertura dei servizi di Emergenza e Urgenza Sanitaria.

 

2016: l’Associazione acquista 2 mezzi per i Servizi Sociali, i Fiat Doblò 4 e 9.

 

2018: per completare il parco macchine vengono acquistati un mezzo 4×4, il Duster per Servizi Speciali e il nuovo mezzo da Trasporti Sociali e Trasferte Auto 6, un Fiat Doblò XL. Ad Ottobre, con la vincita del Concorso Cassa di Risparmio di Torino, viene acquistato il Mezzo di Soccorso di Base “Bravo303”, un Fiat Ducato 2.3 MJT 16V 180CV. Nello stesso anno la Pubblica Assistenza adotta il Codice Etico e firma il Patto di Corresponsabilità Etica con il Presidente Regionale ed il Presidente Nazionale.

 

La Croce Verde di Mombercelli si sostiene grazie all’attività dei propri volontari e dei dipendenti che costantemente fanno sacrifici affinchè l’associazione sia sempre viva e pronta a rispondere alle necessità del territorio.

Vi invitiamo pertanto a venirci a trovare per conoscerci e per conoscere la nostra attività; diventare volontari aiuta a diventare grandi.

Invitiamo inoltre durante alla dichiarazione dei redditi a donarci il 5×1000: un aiuto piccolo aiuto e contributo che serve a mantenere in vita la nostra opera di volontariato al servizio della comunità.